Dino Piacenti

dino2Classe 1960, nasce a Montreal, in Canada, dove ha vissuto per i suoi primi sei anni di vita.

Nel 1974, a soli 14 anni, scopre il mondo della radio e ne resta stregato.

La sua carriera parte proprio da qui, dalle radio private che fecero tanto scalpore nei 70's.

A 17 anni viene ingaggiato come dj nei più rinomati locali della Campania, spetta proprio a lui ed al collega Nino Mazzarino (Rtl 102.5) il merito di aver introdotto nelle discoteche la figura del “vocalist”, sconosciuta in Italia fino ad allora.

Nel 1984 incide il suo primo ed unico disco (incluso addirittura nell'archivio digitale di NME) “They Call me Scorpyo”. La track fu prodotta da Angelo Valsiglio (lo stesso de “La solitudine” di Laura Pausini) ed il testo fu scritto da Romano Bais (Run to me di Tracy Spencer).

Ha lavorato come presentatore sia in tv che nei grandi eventi.

Nel 1989 è ospite fisso nel programma di Gabriella Carlucci, “Cocco” in onda su Rai 2, nel 1991 fa un cameo a “Lotteria Italia”, in diretta su Rai 1, dove si esibsce con un brano rap.

Nel 1993 la rivelazione: mette in piedi We Can Dance, format tv che punta i riflettori sulla movida campana. Il programma va inizialmente in onda sulla principale tv locale, Canale 21, acquistando sempre più consensi.

Dino diventa un'icona della nightlife ed è richiestissimo dalle strutture ed amato dal pubblico.

In 20 anni We Can Dance si trasforma in una piccla azienda, una società di produzioni televisive con diversi brand. Sono più di 40 oggi le emittenti in tutta Italia che trasmettono i suoi prodotti.

Nel 1996 grazie alla sua attività, che nel frattempo si è estesa anche ai Festival ed alle manifestazioni di risonanza nazionale, prende il tesserino di giornalista pubblicista.

Attualmente, oltre a curare la parte artistica per We Can Dance srl, lavora come speaker su Radio Marte dove conduce tutti i week end la trasmissione “Dino Piacenti Live”.

Nel 2011 è stato impegnato anche in politica, è entrato nella squadra tecnica della Giunta di Marano di Napoli come assessore con delega alla cultura, al turismo e agli eventi.